Prodotti | Sistemi a Cappotto | Pannelli termoisolanti C... | Capatect HF Gefachdamm

Capatect HF Gefachdamm

Pannello in fibra di canapa

    Descrizione

    Pannello in fibra di canapa, idoneo per l'utilizzo in intercapedine, altamente diffusivo al vapore acqueo, indicato per bioedilizia. Eccellente ecobilancio LCA (Life Cycle Assestment).

    Campo di Applicazione

    Idoneo per sistemi di isolamento termico a cappotto Caparol Special System Line.

    Proprietà del materiale

    • Alta diffusività verso il vapore acqueo
    • Resistente all’invecchiamento
    • Migliora l’insonorizzazione
    • Non deteriorabile
    • Materia prima rinnovabile
    • Eccellente ecobilancio (LCA)
    • 100% biodegradabile (con PLA)
    • Bordo smussato

    Tipologie da poter spedire

    Spessori disponibili:
    da 40 a 160 mm.

    Imballaggi

    Dimensione pannello: 1200x600 mm.

    Colori

    Marrone chiaro.

    Magazzinaggio

    Conservare in luogo asciutto, in posizione orizzontale piana, al riparo dall’umidità.

    Dati tecnici

     Dato Valore Norma
    Reazione al fuoco Euroclasse E UNI EN 13501-1
    Densità 40 kg/m3 UNI EN 1602
    Conduttività termica λd = 0,041 W/(mK) UNI EN 12667 - 12939
    Resistenza alla diffusione del vapore acqueo µ = 1,5 UNI EN 13162

    Condizioni di applicazione

    Garantire una temperatura compresa tra +5°C e +30°C (per supporto, prodotto e ambiente) durante l'applicazione.

    Posa e giunzione

    Taglio
    Con utensile di taglio per materiale isolante, sega circolare, o utensile di taglio manuale Capatect Hanf Handschneidemesser.
    La misura del pannello isolante deve essere maggiore di 1-2 cm rispetto alla larghezza dell'interstizio; tagliare quindi i pannelli isolanti con un eccedenza di 1-2 cm.
    E' importante il taglio perpendicolare (soprattutto per pannelli di grande spessore).

    Inserimento pannelli
    Non devono essere lasciate fughe su nessun lato (assenza di intercapedini). Per spessori importanti l’isolamento può anche essere composto da più strati. In questo caso occorre tuttavia posare i pannelli sfasati di almeno 20 cm.

    Avvertenza: nelle pareti interne, lasciando uno spazio d’aria di 2 cm circa si migliora l’insonorizzazione (lo spessore dell’isolante risulta di 2 cm inferiore a quello del telaio di legno).

    Facciata retroventilata – solo per classe edifici GK1
    Il supporto deve essere piano e portante per la struttura listellare. Incastrare i pannelli isolanti tra le gli elementi listellari per il rivestimento in legno senza lasciare fughe, procedendo possibilmente "a croce”.
    Occorre una protezione durevole e completa dei pannelli isolanti dall’eventuale ingresso di acqua e dai raggi UV. A Tale fine utilizzare teli per facciate, fissandoli alla listellatura. Occorre proteggere la facciata in modo durevole dall’ingresso di acqua soprattutto nell’area della zoccolatura.  Non è possibile fissare la controlistellatura esercitando pressione sul pannello isolante per via della sua elasticità.  Come di consueto, le facciate retroventilate devono essere munite di una griglia di protezione nell’area superiore e inferiore.

    Nota

    Non utilizzare mai del materiale isolante bagnato. Attendere la completa asciugatura.

    Smaltire il prodotto e il relativo imballo secondo le vigenti normative locali/nazionali. Porre particolare attenzione nel caso di smaltimento di sfridi di materiale in cantiere: attenersi alle procedure standard previste. Materiale biodegradabile.