Disbomulti 209

Collante e rasante universale ad alta resistenza

Descrizione

Formulato in pasta, utilizzabile tal quale o premiscelato con cementi tipo Portland o pozzolanici, a base di resine copolimere insaponificabili, idrorepellenti e traspiranti, in fase acquosa. Utilizzabile per incollaggi anche difficili, per rasature sottili e fini e riparazioni per esterni ed interni.

Campo di Applicazione

Rasature tenaci, anche armabili con rete di fibra di vetro Capatect Gewebe 650, su intonaci bastardi, civili e cementi, laterizi, pannelli truciolati e in espanso.
Per incollaggi superadesivi di materiali diversi, purché almeno una delle due superfici di contatto sia assorbente. Indicato per la posa di piastrelle su superfici murali in zone asciutte.
Utilizzabile anche su pavimenti con l'aggiunta di cemento Portland CEM I (PZ 35), in ambienti umidi (docce e bagni). Non usare in zone a subacquee (vasche, piscine).
Utilizzabile per generare uno strato promotore/ponte di adesione su superfici lisce.

Proprietà del materiale

  • Idoneo per incollaggio di materiali ceramici secondo EN 159, EN 176, DIN 18 158 e DIN 18 166
  • Soddisfa i requisiti secondo DIN 18 156-D
  • L'aggiunta di Cemento Portland CEM I (PZ 35) lo rende rigido e resistente all'acqua, idoneo per l'incollaggio piastrella su piastrella
  • Stabile e flessibile (elastico)

Tipo di prodotto/Veicolo

Dispersione stirolo-acrilica.

Imballaggi

Confezione da 10 Kg.

Colori

Biancastro: ciò permette miscelazioni anche con cementi bianchi per riparazioni e rasature su manufatti chiari. Non deve essere miscelato con altri prodotti, al di fuori dei cementi segnalati.

Magazzinaggio

Il prodotto è confezionato in idonei imballi. Ogni confezione è specificatamente etichettata e riporta il codice di produzione che identifica l’impianto e il periodo di produzione. Il prodotto deve essere tenuto al fresco, ma al riparo dal gelo, nelle confezioni originali ben chiuse. Nelle confezioni originali sigillate la stabilità è garantita per un anno.

Densità

Ca. 1,6 kg/l

Supporti idonei

Supporti secondo DIN 18 157 parti 2 e 4, quali intonaci, rivestimenti, muratura, calcestruzzo (maturato almeno per 28 giorni, per il quale Disbomulti 209 è applicato senza additivi), gesso e cartongesso, pannelli compositi rigidi in plastica-schiuma, massetti in cemento.
I supporti devono essere puliti, asciutti, stabili e privi di sostanze che potrebbero inibire una corretta adesione (distaccanti, parti labili, efflorescenze e sporco).
Tutti i supporti minerali assorbenti, purchè stabili e privi di sostanze distaccanti.

Substrato

Applicare su superfici inumidite con acqua o, per supporti particolarmente assorbenti, con miscela di acqua e Disbon Konzentrat 760 in rapporto ca. 5:1.
Per spessori elevati, attendere l’essiccazione dei precedenti strati per ca. 12 ore a +20°C e 65% U.R.: temperature minori e/o umidità maggiori richiedono tempi anche considerevolmente più lunghi.

Preparazione del substrato

Superfici minerali assorbenti vanno impregnate con Acryl-Hydrosol (interni o esterni) o Capaplex-s (superfici interne, cartongesso, ecc.).

Preparazione del materiale

Eseguire le premiscelazioni con il cemento in polvere, mediante agitatore lento, senza inglobare aria nè formare grumi. Attendere qualche minuto, quindi applicare con spatole e talosce in acciaio inox.

Incollaggio di piastrelle ceramiche
Utilizzare tal quale su zone asciutte, per incollaggi a basso spessore o per materiali lignei.
Per altre applicazioni (massetti in interni, zone umide, zone già piastrellate, terrazzi, balconi) preparare una miscela con:
Disbomulti 209, 100% in peso
Cemento Portland, CEM I (PZ 35) 20% in peso.

Incollaggio di materiali isolanti
Pronto all'uso per incollaggio in interni. Aggiungere il 20% di cemento Portland CEM I (PZ 35) in caso di incollaggio di supporti non assorbenti o debolmente assorbenti in interni.

Materiale per riparazioni
Preparare una miscela con:
Disbomulti 209, 40% in peso (=5 parti in volume)
cemento Portland CEM I (PZ 35), 10% in peso (=1 parte in volume)
Sabbia, 50% in peso (=5 parti in volume)

Incollaggio di parati
Aggiungere al max 5% (in peso) di acqua per applicazioni a rullo/pennello.

Strato promotore/ponte di adesione
Aggiungere 20-30% (in peso) di acqua.

Metodo di applicazione

Incollaggio di piastrelle
Applicare un primo strato di materiale sul supporto utilizzando la parte liscia della spatola, distribuendolo in maniera uniforme.
Applicare quindi altro materiale su questo primo strato (bagnato su bagnato, angolo della spatola circa 45°/60°) e modellare con il lato dentato dello strumento. L'utilizzo del tipo di spatola dentata è in funzione della misura e del tipo del retro della piastrella.
Applicare le piastrelle premendole e facendole scorrere sullo strato di materiale fresco. Non applicare un quantitativo di collante superiore a quanto si riesca a ricoprire in 30' (a 20°C e 60% U.R.). In caso di applicazione su terrazze e balconature, applicare uno strato di collante aggiuntivo anche sul retro della piastrella.

Tipo di spatola dentata in funzione delle lunghezza della copertura della piastrella:
Fino a 50 mm        Dente 3 mm
Da 50 a 108 mm   Dente 4 mm
Da 108 a 200 mm Dente 6 mm
Sopra 200 mm      Dente 8 mm
Sopra 300 mm      Misura speciale

Incollaggio di pannelli isolanti
Con sistema cordolo perimetrale-pastiglie centrali. Applicare intorno al bordo del pannello una striscia di prodotto larga ca. 5 cm, e 3 cumuli grandi come il palmo di una mano al centro della parte posteriore del pannello isolante. La quantità di collante applicata, in base alle tolleranze del substrato, deve essere variata in modo tale da raggiungere almeno il 40% della superficie di contatto dell’incollatura.
In caso di incollaggio di pannelli con dimensioni superiori a 50 x 50 cm o con pannelli pesanti è consigliata l’applicazione in strisce perimetrali e di 4-6 punti centrali.

Incollaggio di parati
Applicare la massa al supporto con idonea spatola, oppure mediante rullo o pennellessa e fissare subito il rivestimento.

Nota bene:
Sia per riparazioni, rasature e incollaggi: l’applicazione su superfici con efflorescenze saline o soggette a umidità di risalita non garantisce una adesione durevole e non esclude la formazione di difettosità. Il problema deve essere risolto con interventi di risanamento con  l’utilizzo dei sistemi Capatect- Sanierputz o con il sistema Dichtschlämme 730.
In presenza di muffe, muschi, alghe o altri infestanti è necessario un pretrattamento con Capatox.

Consumo/Resa

I consumi orientativi si riferiscono di prodotti tal quali.

Incollaggio di piastrelle1 - 3,5 kg/m2
secondo profilo della spatola dentata
Incollaggio materiale isolante1 - 3 kg/m2
Incollaggio parati1 - 2 kg/m2
Strato promotore/ponte di adesione0,5 - 0,8 kg/m2

Lavorabilità

Le miscele devono essere applicate entro 2 ore dall’impasto.

Condizioni di applicazione

Temperatura minima e massima per l’applicazione: +5°C e +30°C, aria, supporto, prodotto. Umidità relativa massima consentita: 80%.

Tempo di attesa

Su pareti assorbenti il tempo di essiccazione è di 2 giorni (a 20°C e 60% di U.R.).
Su pareti non assorbenti o pavimenti il tempo di essiccazione è di 3 giorni (a 20°C e 60% di U.R.).

Pulizia degli utensili

Con acqua, eventualmente con aggiunta di poco sapone, subito dopo l'utilizzo o durante lunghe pause.

Indicazioni di pericolo/Consigli di prudenza (Stato alla data di pubblicazione)

Tenere fuori dalla portata dei bambini. In caso di consultazione di un medico, tenere a disposizione il contenitore o l'etichetta del prodotto. In caso di contatto con gli occhi, lavare immediatamente e abbondantemente con acqua. In caso di contatto con la pelle, lavarsi immediatamente e abbondantemente con acqua e sapone. Non gettare i residui nelle fognature. Contiene 2-metil-2H-isotiazol-3-one, 1,2-benzisotiazol-3(2H)-one. Può provocare una reazione allergica. Scheda dati di sicurezza disponibile su richiesta.

Smaltimento

Dopo l'utilizzo non disperdere i contenitori nell'ambiente. Smaltire il prodotto/recipiente in conformità alla regolamentazione locale/nazionale. Conferire i contenitori con residui di prodotto liquido ai punti di raccolta rifiuti per pitture e smalti. Smaltire residui di prodotto indurito nei punti di raccolta di sfridi/materiali edili.

Informazioni tecniche

Scheda di sicurezza

Informazioni