AmphiSilan Compact

Intermedio metilsiliconico non pellicolante a struttura medio-fine, riempitivo, per uniformare la superficie o come finitura leggermente ruvida.

    Campo di Applicazione

    Pittura riempitiva per facciate storiche, intonaci esterni e interni a calce e bastardi. Ideale per intonaci costruiti su portanti in laterizio pieno, tufo, o altri materiali molto porosi, che impongono protezioni con bassissima resistenza alla diffusione del vapore.

    Proprietà del materiale

    • Idrorepellente
    • Alta diffusività verso il vapore acqueo
    • Alta permeabilità alla CO2
    • Non pellicolante
    • Riempitivo

    Imballaggi

    15 litri.

    Colori

    Bianco.
    I prodotti per facciate sono producibili, secondo le condizioni del vigente listino, in tinte derivabili dagli ossidi.

    Stabilità del colore:
    Classe: B
    Gruppo: 1

    Opacità

    Opaco G3 secondo EN 13 300

    Magazzinaggio

    Il prodotto è confezionato in idonei imballi. Ogni confezione è specificatamente etichettata e riporta il codice di produzione che identifica l’impianto e il periodo di produzione. Il prodotto deve essere tenuto al fresco, ma la riparo dal gelo, nelle confezioni originali ben chiuse. Nelle confezioni originali sigillate la stabilità è garantita per un anno.

    Dimensione massima delle cariche

    < 300 µm, S2 secondo EN 1062

    Densità

    Ca. 1,6 g/cm3

    Spessore del film secco

    100–200 µm E3 secondo EN 1062

    Diffusione del vapore - spessore di aria equivalente sd

    < 0,14 m V1 - Alto, secondo EN 1062

    Permeabilità all'acqua (valore w)

    ≤0.1 kg/(m2 · h0.5) W3 - Bassa, secondo EN 1062

    Classe di crepe passanti

    > 100 µm. Classe A1 secondo EN 1062
    Per applicazione di 2X400 g/m2 di Amphisilan Compact

    Nota

    Corrspondenza e dettami DIN 4108.3

    Quantità di vapore trasmesso

    Valori di
    riferimento
    supporti
    tipici

    "A”Assorbimento capillare di acqua Kg/m2xh0,5 (limite ammesso:0,5)

    "Sd” Resistenza diffusione vapore m equivalenti (limite ammesso: 2)

    Prodotto "A”x”Sd” (limite ammesso:0,1)

    Interno: +20°C U.R.=80%

    g/m2h

    Esterno: +10°C U.R.=50%

    l/m2h

    0,10

    0,10

    0,02

    Ca. 9

    Ca. 11

    2 cm intonaco a calce

    Oltre 5,0

    0,20

    -

    Ca. 4

    Ca. 5

    2 cm intonaco
    bastardo

    Oltre 3,5

    0,50

    -

    Ca. 2

    Ca. 2

    2 cm intonaco
    civile

    Oltre 1,7

    1,0

    -

    Ca. 0,8

    Ca. 10

    Supporti idonei

    Intonaci esterni e interni a calce e bastardi. Sono molto adatti per intonaci costruiti su portanti in laterizio pieno, tufo, o altri materiali molto porosi.

    Preparazione del substrato

    Tutti i supporti deovono essere pulti, asciutti e portanti. La perfetta adesione consente l'applicazione anche su intonaci prepitturati con prodotti pellicolanti; purché puliti e portanti.
    Sia per esterno che interno i supporti con efflorescenze saline o umidità devono comunque essere pretrattati con il sistema Capatect-Sanierputz o con Dichtschlämme 730. In presenza di muffe pretrattare con Capatox.

    Intonaci nuovi della classe di malta PIc, PII e PIII
    Intonaci nuovi possono essere rivestiti solo dopo un sufficiente tempo di indurimento, in genere 2 settimane a ca. 20 °C e 65 % di umidità relativa dell’aria. In presenza di condizioni atmosferiche sfavorevoli, ad esempio influenzate da vento e pioggia, occorre rispettare tempi d’indurimento notevolmente più lunghi.

    Intonaci vecchi solidi della classe di malta PIc, PII e PIII:
    Pulire manualmente o meccanicamente le superfici sporche, osservando le disposizioni di legge in materia, p.es. mediante spruzzatura d'acqua a pressione oppure spruzzatura d'acqua ad alta pressione con l’aggiunta di sabbia. Una sabbiatura a umido è possibile solo per le classi di malta PII e PIII. Pulire gli intonaci infestati da alghe e funghi mediante idrolavaggio, osservando le relative disposizioni di legge, e in seguito trattarle con Capatox secondo le relative istruzioni.

    Intonaci a base di resina sintetica, resina siliconica, minerali o silicati:
    Trattare intonaci infestati da alghe e funghi con Capatox secondo le istruzioni della relativa scheda tecnica. In caso di pulizia a umido delle superfici, lasciare asciugare completamente prima di proseguire il trattamento.

    Intonaci termoisolanti a base di minerali o silicati:
    Pulire le superfici contaminate o infestate da alghe mediante pulizia a umido, osservando le rispettive disposizioni di legge, con poca pressione, eventualmente con l’impiego di un detergente. Non eseguire una pulizia meccanica. Trattare intonaci infestati da alghe e funghi con Capatox secondo le istruzioni.

    Intonaci sabbiosi in superficie:
    Spazzolare a secco e pulire l’intera superficie mediante spruzzatura d'acqua a pressione, osservando le rispettive disposizioni di legge.

    Intonaci sfarinanti con "farina di calce”:
    Eliminare mediante applicazione di fluosilicati Histolith® Fluat dalla superficie sfarinante e risciacquare.

    Riparazioni dell’intonaco:
    Per la riparazione di crepe aperte e superfici d’intonaco danneggiate, verificare che la malta di riparazione corrisponda alla resistenza e alla struttura dell’intonaco esistente.
    Per le riparazioni dell’intonaco sono particolarmente idonee malte pronte a base di calce/cemento e pozzolana. Le riparazioni devono aver fatto buona presa ed essere asciutte e per principio vanno trattate con fluosilicati Histolith® Fluat e risciacquate. In questo caso occorre tener presente che l’applicazione di fluosilicati avvenga sempre oltrepassando il punto di riparazione per 1-2 larghezze di spazzola. Per riparazioni più estese dell’intonaco, applicare il fluatante sempre su tutta la superficie (intonaco vecchio e nuovo) e risciacquare.

    Vecchi rivestimenti minerali:
    Pulire vecchi rivestimenti ben aderenti a secco o a umido.
    Eliminare rivestimenti minerali non più aderenti e danneggiati dagli agenti atmosferici mediante levigatura, raschiatura o attacco acido e risciacquare bene tutta la superficie. Applicare quindi una mano di fondo con Sylitol-Konzentrat, diluita con acqua nel rapporto 2 : 1.

    Vecchi rivestimenti opachi portanti con pitture in dispersione o a base di resina siliconica:
    Eliminare e pulire a fondo le contaminazioni e leggeri sfarinamenti mediante spruzzatura d'acqua a pressione o altro metodo idoneo, osservando le rispettive disposizioni legali pertinenti.

    Vecchi rivestimenti non portanti con pitture in dispersione o a base di resina siliconica:
    Eliminarli completamente con un metodo adeguato, p.es. meccanicamente o mediante attacco acido e ripulitura con idropulitrice ad alta pressione a caldo, osservando le rispettive disposizioni legali locali.
    Applicare sul fondo sverniciato non assorbente una mano di fondo con Sylitol-Compact. Su un fondo sverniciato fortemente assorbente applicare una mano di fondo con Sylitol-Konzentrat, diluito con acqua nel rapporto 2 : 1. Applicare quindi una mano intermedia con Sylitol-Compact.

    Muratura con mattoni a vista in pietra arenaria calcarea:
    Per il rivestimento sono adatti solo mattoni in pietra arenaria calcarea resistenti al gelo che non contengono inclusioni estranee, come grumi di sabbia o di argilla ecc. La stuccatura dei giunti deve essere eseguita senza crepe e non deve contenere masse sigillanti o simili che riducono l'adesività.
    Spazzolare a secco le efflorescenze di sali.
    Ricoprire l’intera superficie sfarinata o farinosa con fluosilicati Histolith® Fluat e risciacquare


    Metodo di applicazione

    Pennello, rullo, airless e misto aria.

    Diluizione

    Con max. il 10% di acqua.

    Sistema di tinteggiatura del supporto

    Amphisilan Compact può essere utilizzato sia come intermedio del ciclo Amphisilan, sia come finitura ad effetto rustico.

    Resa

    circa 350 - 400 ml/m2, secondo il potere assorbente e la ruvidità del supporto. Il valore riportato deve considerarsi indicativo poiché l'esatto consumo va determinato mediante applicazione di prova.

    Condizioni di applicazione

    Temperatura minima per l’applicazione: +5°C, aria, supporto, prodotto. Umidità relativa massima consentita: 80%.

    Non applicare sotto l'azione diretta del sole, su superfici calde, in presenza di forte vento, pioggia, nebbia, pericolo di gelate notturne e in generale con temperatura inferiore a + 5° C (aria, supporto, prodotto).

    Non applicare sulle superfici orizzontali soggette a carico d’acqua.

    Proteggere le applicazioni, fino alla loro completa e profonda essiccazione, da gelo, pioggia, nebbia, rugiada e polverosità.

    Essiccazione/Tempo di essiccazione

    A +20° C e U.R. 65% il tempo di essiccazione al tatto è di circa 2-4 ore; ricopribile dopo 12-24 ore, esercibile dopo 2-3 giorni. In presenza di temperature più basse e/o di umidità dell'aria più elevate i tempi indicati possono aumentare considerevolmente.

    Strumenti di pulizia

    Con acqua subito dopo l'uso.

    Rischi particolari (Nota di pericolo) / Consigli di sicurezza (Stato alla data di pubblicazione)

    Conferire a riciclaggio solo le confezioni svuotate con residui di prodotto. Residui di materiale liquidi possono essere smaltiti come pitture idrosolubili, smaltire residui di materiale secchi come pitture indurite o come rifiuti domestici.

    Smaltimento

    Conferire a riciclaggio solo le confezioni svuotate con residui di prodotto. Residui di materiale liquidi possono essere smaltiti come pitture idrosolubili, smaltire residui di materiale secchi come pitture indurite o come rifiuti domestici.

    Valore limite Europeo per il contenuto in VOC

    Di questo prodotto (cat. A/c): 40 g/l (2010). Questo prodotto contiene, al massimo 10 g/l VOC

    Codice prodotto di vernici e smalti

    M-SF01 F

    Indicazione dei componenti

    Dispersione acquosa di additivi (fortemente alcalina), con metilsiliconi.

    Schede Tecniche

  • Scheda Tecnica
  • Schede di Sicurezza

  • Scheda di Sicurezza
  • Documentazione Tecnica

  • Capitolato AmphiSilan Compact