Sylitol-NQT

Pittura per facciate a base silicati, ad elevata durabilità grazie alla combinazione di silicato di potassio alcalino con una struttura di reticolo al nano-quarzo integrata, per facciate pulite a lungo.

    Campo di Applicazione

    Sylitol-NQT è una pittura ai silicati in emulsione secondo DIN 18 363 con eccellenti caratteristiche di adesione su fondi minerali e su rivestimenti opachi a base di dispersioni e di resina siliconica. Il pregiato silicato di potassio alcalino riduce nettamente il pericolo da efflorescenze di sali: il rivestimento risulta inoltre protetto contro l'infestazione da alghe e funghi.

    Proprietà del materiale

    • Ridotta tendenza alla contaminazione
    • Durevole e stabile allo sfarinamento
    • Tripla silicizzazione per una resistenza ottimale
    • Contiene conservanti del film
    • Rapida resistenza alla pioggia
    • Altamente resistente agli agenti atmosferici e alla luce
    • Superficie opaca minerale
    • Non filmogena, altamente permeabile alla CO2

    Tipo di prodotto/Veicolo

    Combinazione di silicato di potassio alcalino e legante ibrido (organosilicato/acrilato).

    Imballaggi

    Base 1: 10 litri
    Base 3: 9,4 litri

    Colori

    Bianco.

    Colorazione in stabilimento con numerosi colori su richiesta.
    Colorabile con il sistema ColorExpress con paste inorganiche.
    Prima di procedere all’applicazione è obbligatorio verificare l’esattezza del colore. Utilizzare su superfici continue solo colori della stessa produzione (lotto). Colori brillanti ed intensi possono avere un minore potere coprente; in tali casi si consiglia di applicare una prima mano con un colore simile coprente, di color pastello su base bianca. Potrebbe essere eventualmente necessaria una seconda mano di finitura.

    Solidità dei colori secondo foglio informativo BFS No. 26:
    Classe: A
    Gruppo: 1

    Opacità

    Opaco G3

    Magazzinaggio

    Il prodotto è confezionato in idonei imballi. Ogni confezione è specificatamente etichettata e riporta il codice di produzione che identifica l’impianto e il periodo di produzione. Il prodotto deve essere tenuto al fresco, ma al riparo dal gelo, nelle confezioni originali ben chiuse. Nelle confezioni originali sigillate la stabilità è garantita per un anno. Conservare le confezioni parzialmente utilizzate ben chiuse.

    Dimensione massima delle cariche

    < 100 µm, S1

    Densità

    1,44 g/cm3

    Spessore del film secco

    100 – 200 µm, E3

    Diffusione del vapore - spessore di aria equivalente sd

    < 0,01 m (elevato) classe V1

    Permeabilità all'acqua (valore w)

    0,09 [kg/(m2 · h0,5)] (basso) W3

    Supporti idonei

    Supporti minerali e su rivestimenti opachi a base di dispersione e di resina siliconica.

    Preparazione del substrato

    Per ottenere rivestimenti con colorazione uniforme è fondamentale che il fondo abbia assorbimento uniforme. Intonaci a spruzzo o graffiati, danneggiati dagli agenti atmosferici, dopo una mano di fondo con Histolith Silikat-Fixativ/acqua in rapporto 2:1, richiedono una mano intermedia eguagliante della struttura con Sylitol-Compact, applicato a rullo. Per superfici minerali molto ritoccate e leggermente fessurate è necessario un rivestimento intermedio riempiente con 1 o 2 mani di Sylitol-Compact.
    Allo scopo di evitare aloni nel rivestimento di superfici più grandi, è opportuno impiegare un sufficiente numero di operatori, eseguendo l’applicazione in modo spedito bagnato su bagnato.
    Per i materiali messi in tinta autonomamente, per evitare differenze di colore, si consiglia di miscelare prima tra loro le necessarie quantità totali del materiale.

    Intonaci nuovi della classe di malta PIc, PII e PIII
    Intonaci nuovi possono essere rivestiti solo dopo un sufficiente tempo di indurimento, in genere 2 settimane a ca. 20 °C e 65 % di umidità relativa dell’aria. In presenza di condizioni atmosferiche sfavorevoli, ad esempio influenzate da vento e pioggia, occorre rispettare tempi d’indurimento notevolmente più lunghi.

    Intonaci vecchi solidi della classe di malta PIc, PII e PIII:
    Pulire manualmente o meccanicamente le superfici sporche, osservando le disposizioni di legge in materia, p.es. mediante spruzzatura d'acqua a pressione oppure spruzzatura d'acqua ad alta pressione con l’aggiunta di sabbia. Una sabbiatura a umido è possibile solo per le classi di malta PII e PIII. Pulire gli intonaci infestati da alghe e funghi mediante idrolavaggio, osservando le relative disposizioni di legge, e in seguito trattarle con Capatox secondo le relative istruzioni.

    Intonaci a base di resina sintetica, resina siliconica, minerali o silicati:
    Trattare intonaci infestati da alghe e muffe con Capatox secondo le istruzioni della relativa scheda tecnica. In caso di pulizia a umido delle superfici, lasciare asciugare completamente prima di proseguire il trattamento.

    Intonaci termoisolanti a base di minerali o silicati:
    Pulire le superfici contaminate o infestate da alghe mediante pulizia a umido, osservando le rispettive disposizioni di legge, con poca pressione, eventualmente con l'aggiunta di un detergente. Non eseguire pulizia meccanica. Trattare intonaci infestati da alghe e funghi con Capatox secondo le istruzioni.

    Intonaci sabbiosi in superficie:
    Spazzolare a secco e pulire l’intera superficie mediante spruzzatura d'acqua a pressione, osservando le rispettive disposizioni di legge.

    Intonaci sfarinanti con "farina di calce”:
    Eliminare mediante applicazione di fluosilicati (fluatanti) dalla superficie sfarinante e risciacquare.

    Riparazioni dell’intonaco:
    Per la riparazione di crepe aperte e superfici d’intonaco danneggiate, verificare che la malta di riparazione corrisponda alla resistenza e alla struttura dell’intonaco esistente.
    Per le riparazioni dell’intonaco sono particolarmente idonee malte pronte a base di calce/cemento e pozzolana. Le riparazioni devono aver fatto buona presa ed essere asciutte e per principio vanno trattate con fluosilicati (fluatanti) e risciacquate. In questo caso occorre tener presente che l’applicazione di fluosilicati avvenga sempre considerando un’area di applicazione larga quanto 1-2 volte la larghezza del pennello oltre il punto di riparazione. Per riparazioni più estese dell’intonaco, applicare il fluatante sempre su tutta la superficie (intonaco vecchio e nuovo) e risciacquare.

    Vecchi rivestimenti minerali:
    Pulire vecchi rivestimenti ben aderenti a secco o a umido.
    Eliminare rivestimenti minerali non più aderenti e danneggiati dagli agenti atmosferici mediante levigatura, raschiatura o attacco acido e risciacquare bene tutta la superficie. Applicare quindi una mano di fondo con Histolith Silikat-Fixativ, diluito con acqua nel rapporto 2:1.

    Vecchi rivestimenti opachi portanti con pitture in dispersione o a base di resina siliconica:
    Eliminare e pulire a fondo le contaminazioni e i leggeri sfarinamenti mediante spruzzatura d'acqua a pressione o altro metodo idoneo, osservando le rispettive disposizioni.

    Vecchi rivestimenti non portanti con pitture in dispersione o a base di resina siliconica:
    Eliminarli completamente con un metodo adeguato, p.es. meccanicamente o mediante attacco acido e ripulitura con idropulitrice ad alta pressione a caldo, osservando le rispettive disposizioni legali locali. Applicare sul fondo sverniciato non assorbente una mano di fondo con Sylitol-Compact. Su un fondo sverniciato fortemente assorbente applicare una mano di fondo con Histolith Silikat-Fixativ, diluito con acqua nel rapporto 2:1. Applicare quindi una mano intermedia con Sylitol-Compact.

    Muratura con mattoni a vista in pietra arenaria calcarea:
    Per il rivestimento sono adatti solo mattoni in pietra arenaria calcarea resistenti al gelo che non contengono inclusioni estranee, come grumi di sabbia o di argilla ecc. La stuccatura dei giunti deve essere eseguita senza crepe e non deve contenere masse sigillanti o simili che riducono l'adesività.
    Spazzolare a secco le efflorescenze di sali. Ricoprire l’intera superficie sfarinata o farinosa con fluatanti e risciacquare

    Trattamento di pietre:
    Pietre naturali devono essere solide, asciutte e prive di efflorescenze. Consolidare pietre alterate da agenti atmosferici prima del rivestimento mediante idoneo trattamento. Pulire pietre sporche mediante spruzzatura d'acqua a pressione, osservando le disposizioni di legge in materia. Non eseguire riparazioni di pietre con malta da intonaco ma con materiale sostitutivo in pietra. I punti riparati devono aver fatto buona presa e vanno trattati a regola d’arte con fluosilicati e risciacquati in seguito.

    Metodo di applicazione

    Pennello e rullo.

    Ciclo di applicazione

    Fondi leggermente e uniformemente assorbenti:
    Una mano di fondo, secondo necessità, diluita con max. 10% di Histolith Silikat-Fixativ. Una mano di finitura, secondo necessità diluita con max. 5% di Histolith Silikat-Fixativ.

    Fondi minerali fortemente e irregolarmente assorbenti:
    Una mano di fondo con Histolith Silikat-Fixativ, diluita con acqua nel rapporto 2:1.
    Una mano intermedia e una di finitura, secondo necessità diluita con max. 5  di Histolith Silikat-Fixativ.

    Consumo/Resa

    Circa 6,5-8 m2/l, pari ad un consumo di circa 125-150 ml/m2, secondo il potere assorbente e la ruvidità del supporto. Il valore riportato deve considerarsi indicativo poiché l'esatto consumo va determinato mediante applicazione di prova.

    Condizioni di applicazione

    Temperatura minima per l’applicazione: +8°C, aria, supporto, prodotto. Umidità relativa massima consentita: 80%.
    Non applicare sotto l'azione diretta del sole, su superfici calde, in presenza di forte vento, pioggia, nebbia, pericolo di gelate notturne e in generale con temperatura inferiore a + 8°C (aria, supporto, prodotto).

    Essiccazione/Tempo di essiccazione

    A +20° C e U.R. 65% il tempo di essiccazione e di sovraverniciabilità è di circa 12 ore. In presenza di temperature più basse e/o di umidità dell'aria più elevate i tempi indicati possono aumentare considerevolmente.

    Pulizia degli utensili

    Subito dopo l’uso con acqua, eventualmente con l’aggiunta di un detergente. Durante le pause di lavoro conservare gli attrezzi nella pittura o sotto acqua.

    Nota

    Non applicare il prodotto con irradiamento solare diretto, pioggia, estrema umidità dell’aria (umidità da nebbia) o forte vento. Disporre eventualmente un telone a rete sull’impalcatura. Cautelare in caso di pericolo di gelo notturno. Inadatto con pitture a smalto, fondi con efflorescenze di sali, plastica e legno. Il prodotto non è adatto per superfici orizzontali sollecitate da acqua.

    La sollecitazione meccanica di colori scuri può provocare delle strisce chiare (effetto scrittura). Qui si tratta di una specifica caratteristica prodotto di tutte le pitture per facciata opache.

    Sylitol-NQT è un prodotto che genera un film speciale, resistente e protetto contro l'attacco di funghi e alghe sul rivestimento; l'azione è prolungata, limitata nel tempo, la cui durata d’efficacia dipende dalle condizioni dell’oggetto, come p.es. dall’intensità dell’infestazione e dalla sollecitazione d’umidità.


    Su fondi densi e freddi o con un ritardo nell’asciugatura per motivi atmosferici dovuti a umidità (pioggia, rugiada, nebbia), si possono formare tracce di colature semitrasparenti, leggermente lucide e collose dovute ai tensioattivi presenti nel prodotto. Questi sono idrosolubili e si eliminano da sé con molta acqua, ad esempio dopo ripetute forti piogge. La qualità del film asciutto non viene influenzata negativamente da questo.
    Qualora tuttavia dovesse rendersi necessaria una sovrapplicazione, sarà necessario preumettare queste tracce e lavarle a fondo. Applicare successivamente una mano di fondo addizionale con CapaGrund Universal.
    Applicando in condizioni climatiche adeguate, queste tracce di drenaggio non si manifestano. Riparazioni (ritocchi) sulla superficie dipendono da molti fattori e quindi sono inevitabili.
    L'acqua piovana su rame (ioni Cu in acqua) reagisce con le sostanze contenute nel prodotto, e può portare ad una colorazione bruna; le superfici di rame quindi devono essere protette adeguatamente. In laternativa è possibile utilizzare Histolith SolSilikat.

    Compatibilità con altri materiali di rivestimento:
    Per conservare le loro particolari caratteristiche, i prodotti Sylitol non devono essere miscelati insieme ad altri materiali di rivestimento, eccetto a quelli indicati nella presente Scheda Tecnica.

    Misure di protezione:
    Con vento molto forte fissare un telone di copertura sull’impalcatura.

    Provvedimenti costruttivi:
    Elementi sporgenti dell’edificio come cornicioni, davanzali di finestra, coronamenti di muro ecc. vanno ricoperti a regola d’arte per evitare la formazione di striature di sporco o un forte inumidimento della parete.

    Superfici con efflorescenze di sali:
    Susuperfici con efflorescenze di sali non può essere garantita l’aderenza duratura del prodotto, così come la loro eliminazione.

    Indicazioni di pericolo/Consigli di prudenza (Stato alla data di pubblicazione)

    Tenere lontano dalla portata dei bambini. In caso di ingestione, chiedere immediata assistenza medica e mostrare l’etichetta sull’imballo (pericolo per la flora batterica intestinale). Non svuotare negli scarichi, fognature, canali di scolo o nel suolo., In caso di carteggiatura utilizzare filtro antipolvere P2., La sostanza di rivestimento è fortemente alcalina. Proteggere pelle e occhi da eventuali schizzi. Coprire accuratamente le superfici circostanti. Sciacquare subito eventuali schizzi su vernice, vetro, ceramica, metallo e pietra naturale. Applicare solo con pennelli o rulli.

    Smaltimento

    Riciclare solo contenitori vuoti e puliti. Conferire i contenitori con residui di prodotto liquido ai punti di raccolta rifiuti per pitture e smalti. Smaltire residui di prodotto indurito nei punti di raccolta di sfridi/materiali edili.

    Valore limite Europeo per il contenuto in VOC

    Di questo prodotto (cat. A/a): 30 g/l (2010). Questo prodotto contiene, al massimo 10 g/l VOC

    Indicazione dei componenti

    Legante ibrido (organosilicate/acrilate), silicato di potassio alcalino, silicati, acqua, coalescenti, ad- ditivi, conservanti, conservante di film.

    Schede Tecniche

  • Scheda Tecnica
  • Schede di Sicurezza

  • Scheda di Sicurezza
  • Documentazione Tecnica

  • Capitolato Sylitol-NQT