Sylitol-Finish 130

Pittura pigmentata ai silicati per esterni

    Campo di Applicazione

    Pittura minerale per facciate a base di silicato di potassio e stabilizzanti organici. La composizione è conforme alle specifiche della norma DIN 18 363, paragrafo 2.4.1.
    Sylitol Finish è resistente alle intemperie, garantisce un'elevata copertura grazie all'alta opacità e possiede un alto punto di bianco. Diffusiva verso il vapore acqueo, formulata con pigmenti ad alta resistenza alla luce solare. Adatta per rivestimenti su supporti minerali nuovi o prepitturati, pietre naturali stabili e senza efflorescenze, arenaria calcarea, muratura di mattoni, e per il ripristino di pitture e intonaci ai silicati purchè stabili.

    Proprietà del materiale

    • Permeabile al va­po­re ac­queo e alla CO2
    • Resistente agli agenti atmosferici
    • Buona idrorepellenza
    • Corretta adesione grazie alla silicizzazione sui supporti minerali
    • Doppia silicizzazione, rinforzata al quarzo
    • Resistente agli alcali
    • Rientra nella prescrizione dettata dalla norma DIN 4108.3

    Imballaggi

    Latte da 2,5 lt. e 10 lt.

    Colori

    Tinteggiabile con il sistema ColorExpress. Limitatamente tinteggiabile con i coloranti Histolith.
    Come pittura per la manutenzione dei sistemi d’isolamento termico, attenersi alle prescrizioni indicate dal produttore (indici di riflessione < 20 non sono adatti per i si­ste­mi com­po­ni­bi­li di co­i­ben­ta­zio­ne ter­mi­ca). I prodotti sono disponibili in bianco, Base 1 e Base 3.
    I prodotti minerali reagiscono chimicamente con i supporti, è possibile quindi che in particolari condizioni atmosferiche diano luogo ad ombreggiature, le caratteristiche tecniche non sono influenzate.

    Stabilità dei colori:
    Classe: B
    Gruppo: 1

    Opacità

    Opaco G3

    Magazzinaggio

    I prodotti vengono confezionati in idonei imballi. Ogni confezione è specificatamente etichettata e riporta il codice di produzione, identifica l’impianto e il periodo di produzione. I prodotti devono essere tenuti al fresco, ma al riparo dal gelo, nelle confezioni originali ben chiuse. La stabilità è garantita per un anno. Proteggere contro irradiamento solare diretto.

    Densità

    ca. 1,5 g/cm3

    Granulometria massima

    < 100 µm, S1 secondo EN 1062

    Spessore del film secco

    100 - 200 µm, E3

    Diffusione del vapore - spessore di aria equivalente sd

    < 0,02 m V1 - Alta secondo EN 1062

    Permeabilità all'acqua (valore w)

    < 0,08 kg/(m2*h0,5) W3 - Bassa secondo EN 1062

    Nota

    I dati indicati rappresentano valori medi che in seguito all’impiego di materie prime naturali possono leggermente differire da fornitura a fornitura.

    Preparazione del substrato

    Il fondo deve essere liscio, pulito, asciutto, solido e portante e senza sostanze distaccanti.
    Per realizzare finiture uniformemente colorate è essenziale provvedere alla preparazione di un supporto che assorba in maniera uniforme.
    Intonaci vecchi richiedono una mano di fondo con Histolith Silikat-Fixativ e una mano intermedia con Sylitol Compact per livellarne la superficie (eventualmente due mani nel caso di supporti con riparazioni più importanti). Per evitare segni di ripresa provvedere ad un sufficiente numeri di lavoratori; applicare bagnato su bagnato senza interruzioni. Nel caso di applicazione di più confezioni di prodotto, miscelarle accuratamente tra loro per evitare differenze di colore (specialmente in caso di colorazione manuale).
    N.b. Tutte le operazioni di pulizia con getti d0’acqua/idrosabbiatura devono essere eseguite rispettando i vigenti regolamenti in materia di sicurezza e le prescrizioni di sicurezza del cantiere.


    Sistemi di isolamento termico nuovi/esistenti, stabili, con rintonaci/ivestimenti ai silicati, intonaci a calce idraulica (PIc), intonaci calce/cemento (PII) e Sylitol Fassadenputz secondo DIN EN 998-1 - Resistenza a compressione minima 1 N/mm2:
    Pulire la superficie esistente con idoneo metodo di pulizia ad umido; temperatura massima per getti d'acqua in pressione: 60°C, pressione consentita: max. 60 bar. Consentire un'asciugatura completa della superficie. Applicare Sylitol-Finish 130 secondo i requisiti per i vari substrati e rivestimenti riportati sotto. Utilizzare Capatox in caso di superfici con attacchi di alghe e funghi (muffe).

    Rivestimenti/Intonaci dei gruppi di malte PIc, PII e PIII (Intonaci a base cemento)- Resistenza a compressione minima 1 N/mm2:
    I supporti nuovi devono essere lasciati maturare per un tempo sufficiente, normalmente per almeno 7 giorni a 20°C e 65% di umidità relativa. Condizioni metereologiche avverse (vento e pioggia) estendono i tempi di maturazione necessari.
    Pulire le superfici sporche di intonaci stabili esistenti manualmente o mediante idrosabbiatura in accordo con i vigenti regolamenti (possibile solamente per le classi PII e PIII). Rimuovere meccanicamente ad umido infestazioni di muffe e alghe e applicare Capatox.

    Rivestimenti/Intonaci sfarinanti:
    Applicare Histolith Fluat per rimuovere le parti sfarinanti o che possano inibire una corretta adesione del supporto; sciacquare accuratamente.

    Supporti con pellicola di sinterizzazione:
    Applicare Histolith Fluat per rimuovere le parti sinterizzate della superficie (riconoscibile da una pellicola lucida); sciacquare accuratamente.

    Riparazioni:
    Le malte utilizzate per la riparazione e il riempimento di fessure devono corrispondere a quelle dell’intonaco di fondo. Sono particolarmente indicate le malte a base pozzolana. Le parti riparate devono essere lasciate maturare ed asciugare prima dell’applicazione di qualsiasi rivestimento o pittura. Il trattamento con Histolith Fluat sulle zone di riparazione è essenziale, considerando un’area di applicazione larga quanto1-2 volte la larghezza del pennello oltre il punto di riparazione. Risciacquare abbondantemente tutte le zone riparate. In caso di ampie e numerose zone di ritocco, l’applicazione di Histolith Fluat e successivo risciacquo deve essere estesa a tutta la superficie del supporto.

    Vecchi rivestimenti con pitture minerali:
    Pulire i supporti stabili, portanti a secco o ad umido. Rimuovere le parti non stabili, danneggiate, e tutti ni rivestimenti con scarsa adesione (sabbiatura, carteggiatura o abrasione) e risciacquare abbondantemente tutta la superficie. Applicare una mano di imprimitura con Histolith Silikat-Fixativ.

    Vecchi rivestimenti con pitture in dispersione non portanti:
    Rimuovere accuratamente con idoneo trattamento (meccanicanicamente, sverniciatura, getti di vapore in pressione). Supporti non assorbenti trattati con svernicianti: applicare una mano di fondo con Sylitol Compact. Supporti fortemente assorbenti trattati con svernicianti: applicare una mano di imprimitura con Histolith Silikat-Fixativ e una intermedia con Sylitol Compact.

    Vecchi rivestimenti con pitture in dispersione portanti:
    Rimuovere le parti sfarinanti o che possano inibire una corretta adesione del supporto con idoneo trattamento.

    Supporti sfarinanti:
    Pulire con spazzolatura a secco e trattare l’intera superficie con getti d’acqua in pressione.

    Intonaci termoisolanti minerali/ai silicati:
    Pulire i supporti sporchi e con infestazioni di muffe e alghe con getti d’acqua in pressione, eventualmente utilizzando idonei agenti pulenti se necessario. Non pulire meccanicamente. Trattare con Capatox le superfici con attacchi di muffe e alghe.

    Muratura:
    Come fondo sono adatti solamente mattoni resistenti al gelo, senza tracce di argilla, terriccio, sabbia. I giunti devono essere privi di crepe e di qualsiasi sostanza che possa inibire una corretta adesione (es. sigillanti). Rimuovere le effloresecenze con spazzolatura a secco. Su superfici sfarinanti applicare Histolith Fluat sull’intera area e risciacquare.

    Pietre naturali:
    Devono essere stabili, asciutte e senza efflorescenze. Pulire bene la superficie, rimuovendo gli strati meno solidi. Ritoccare le parti danneggiate. Non eseguire riparazioni su pietre naturali con intonaci o malte, ma utilizzare idonei materiali sostitutivi. Lasciare maturare adeguatamente le parti riparate, applicare Histolith Fluat e risciacquare.

    Umidità di risalita:
    Solamente l’applicazione di un taglio di sezione risolve la problematica in maniera duratura, evitando un prematuro deterioramento dei rivestimenti. In alternativa l’applicazione di una sistema di riparazione antiumido può essere considerata una buona e prolungata soluzione. Specialmente nel caso di vecchi edifici è vantaggioso creare zone di asciugatura, come ad esempio zone che facilitino l’evaporazione di umidità creando uno strato filtrante di ghiaia di riempimento tra la muratura (zoccolo) e il suolo.

    Metodo di applicazione

    Sylitol-Finish 130 è applicabile mediante pennelli o rulli.
    Per conseguire una struttura regolare, le superfici continue andrebbero lavorate sempre dallo stesso operatore, onde evitare scostamenti strutturali a causa delle differenti manualità. Per evitare aloni occorre lavorare in modo spedito bagnato su bagnato.
    A causa dell’impiego di sostanze addizionali naturali si possono verificare leggere oscillazioni di tonalità. Per questo motivo su superfici continue è opportuno applicare solo materiale dello stesso lotto di produzione, oppure miscelare prima tra loro materiali di differenti lotti. Sylitol-Finish 130 non è adatto per superfici orizzontali sollecitate da acqua.

    Diluizione

    3-10% con Histolith Silikat-Fixativ.

    Sistema di tinteggiatura del supporto

    Utilizzare come mano di fondo o intermedia  Sylitol Compact, messo in tinta nella tonalità più simile alla finitura successiva. Le applicazioni di fondo e intermedie devono essere asciutte prima della successiva lavorazione. Fare attenzione a proteggere tutto quanto non verrà ricoperto dalla finitura, in quanto il prodotto può macchiare irreversibilmente vetro, ceramica, marmo, metallo, ecc.

    Supporti debolmente e uniformemente assorbenti (intonaci, mattoni, sopporti con mano di imprimitura):
    Dopo adeguato pre-trattamento, applicare una mano di fondo con Sylitol-Finish 130, diluito con al max. 10% di Histolith Silikat-Fixativ. Applicare una mano di finitura di prodotto diluito con al max. 3% di Histolith Silikat-Fixativ.

    Supporti assorbenti e non uniformemente assorbenti:
    Dopo adeguato pre-trattamento, applicare una mano di imprimitura con la miscela Histolith Silikat-Fixativ/Acqua (rapporto 2:1 in volume) a pennello in maniera accurata. Applicare due volte bagnato su bagnato in caso di supporti fortemente assorbenti. Applicare una mano intermedia con Sylitol-Finish 130, diluito con al max. 10% di Histolith Silikat-Fixativ. Applicare una mano di finitura di prodotto diluito con al max. 3% con Histolith Silikat-Fixativ.

    Mano uniformante:
    Consentire una corretta maturazione del supporto, minimo 7 giorni, a seconda delle condizioni ambientali. Se necessario, applicare Sylitol-Finish 130 diluito con al max. 3% di Histolith Silikat-Fixativ. Generalmente per uniformare il supporto è sufficiente una mano tinteggiata secondo la tonalità del rivestimento. In caso di colorazioni forti, sono necessarie 2 mani.

    Resa

    150-250 ml/m2 per mano su supporti lisci.
    Questi dati di consumo rappresentano valori orientativi. Occorre tener conto di scostamenti dipendenti dall’supporto o dovuti al tipo d’applicazione.

    Condizioni di applicazione

    I dati relativi alle diluizioni, alle rese orientative, agli attrezzi ed ai tempi di essiccazione sono riferiti a una temperatura di +20°C e U.R. 65%. Temperature minori e/o umidità maggiori prolungano anche in modo molto considerevole i tempi indicati.
    Durante l’applicazione e la fase d’essiccazione le temperature dell’ambiente e del fondo non devono scendere sotto +8°C e non superare +30°C e l'U.R. superiore a 80%. Non applicare il materiale sotto il diretto effetto del sole, con vento, nebbia ed elevata umidità dell’aria.
    Proteggere le applicazioni, fino alla loro completa e profonda essiccazione, da gelo, pioggia, nebbia, rugiada e polverosità.

    Essiccazione/Tempo di essiccazione

    A 20 °C e 65% di umidità relativa dell’aria, rispettare un tempo di asciugatura di 12 ore tra le applicazioni. La resistenza alla pioggia avviene dopo 24 ore. La pittura essicca fisicamente per evaporazione dell’umidità. In particolare durante il periodo freddo dell’anno e/o in presenza di elevata umidità dell’aria occorre quindi tener conto di un’essiccazione più lenta. Per proteggere contro l’esposizione alla pioggia durante la fase d’essiccazione, installare eventualmente dei teloni sull’impalcatura.

    Strumenti di pulizia

    Subito dopo l’uso con acqua, eventualmente aggiungendo idonei detergenti. Durante le pause lasciare gli attrezzi immersi nella pittura o in acqua.

    Nota

    Il prodotto applicato come mano uniformante non conferisce proprietà tecniche specifiche, ma consente solamente di evitare irregolarità e differenze di colorazione nei rivestimenti successivi.
    Non applicare su superfici calde, durante forte vento, nebbia o pioggia, umidità relativa alta o imminente pioggia o gelo. Utilizzare eventualmente teli protettivi. Proteggere dalle gelate notturne. Non applicare su rivestimenti con efflorescenze saline, legno o materiali plastici. Non applicare su superfici orizzontali esposte ad acqua, pioggia o umidità. Su superfici leggermente inclinate si deve provvedere ad un adeguato sistema di drenaggio.
    Su tinte scure, in brillantezza satinata-opaca, potrebbero essere visibili segni di graffi (effetto scrittura). In particolari condizioni di umidità ambientale e del supporto, dopo l’applicazione si possono notare tracce traslucide di tensioattivo sulle facciate. Tali additivi sono idrosolubili, e scompaiono dopo ripetute piogge e/o lavaggi. La qualità del film e la sua capacità di dare protezione non sono inficiate. In caso di rilavorazione, queste tracce devono essere pre-umettate e rimosse completamente dopo un breve tempo di reazione. E' quindi necessaria una mano addizionale di CapaGrund Universal. Le tracce non si manifestano se il prodotto è applicato in condizioni climatiche stabili.
    L'acqua piovana su rame (ioni Cu in acqua) reagisce con le sostanze contenute nel prodotto, e può portare ad una colorazione bruna; le superfici di rame quindi devono essere protette adeguatamente.

    Rischi particolari (Nota di pericolo) / Consigli di sicurezza (Stato alla data di pubblicazione)

    Tenere lontano dalla portata dei bambini. In caso di ingestione, chiedere immediata assistenza medica e mostrare l’etichetta sull’imballo (pericolo per la flora batterica intestinale). Non svuotare negli scarichi, fognature, canali di scolo o nel suolo. La sostanza di rivestimento è fortemente alcalina. Proteggere pelle e occhi da eventuali spruzzi di colore. Coprire accuratamente le superfici circostanti. Sciacquare subito eventuali spruzzi su vernice, vetro, ceramica, metallo e pietra naturale. Durante l'uso e la essiccazione arieggiare bene i locali. Bisogna evitare di mangiare, bere e fumare durante l'uso della pittura. In caso di contatto con gli occhi o la pelle lavare immediatamente e abbondantemente con acqua. Pulizia del utensile subito dopo l'uso con acqua e sapone. Utilizzare solo con applicazione a pennello o rullo.

    Smaltimento

    Conferire a riciclaggio solo le confezioni svuotate con residui di prodotto. Residui di materiale liquidi possono essere smaltiti come pitture idrosolubili; smaltire residui di materiale secchi come pitture indurite o come rifiuti domestici.

    Valore limite Europeo per il contenuto in VOC

    Di questo prodotto (cat. A/c): 40 g/l (2010). Questo prodotto contiene, al massimo 20 g/l VOC

    Schede Tecniche

  • Scheda Tecnica
  • Schede di Sicurezza

  • Scheda di Sicurezza
  • Documentazione Tecnica

  • Capitolato Sylitol-Finish 130